Sardegna-cassa di Santulussurgiu-antica-castagno

Codice: 752
Sottotitolo: 
costava 3500 euro

Sardegna-

cassa di Santulussurgiu-

periodo:fine'700 primi'800

legno:castagno

misure:H.cm 72   L.cm 152    prof.cm52

buono stato

Un modello meno arcaico di cassa sarda è quello originario di Santu Lussurgiu, centro del Montiferru, tra Macomer e Oristano, dal quale prende il nome. La tipologia lussurgese è sviluppata soprattutto in orizzontale, in questo facilmente accostabile al modello del cassone nuziale toscano. Essa, realizzata prevalentemente in legno di castagno, presenta grossomodo una cornice posta attorno al pannello frontale tenuto sgombro da interventi decorativi; cornice sorretta da una base inferiore accentuata e aggettante, interamente intagliata. L'idea complessiva è di un festone fitomorfo, fittamente intagliato, a segnare i bordi frontali del mobile. Anch'essa apribile a ribalta, subiva un trattamento (sangue di capra o di bue impiegati nella mordentatura del legno) analogo a quello della cassa barbaricina. Come questa poggiava su cavalletti ma i piedi potevano essere i più vari nella forma, sino a imitare anche modelli classici, come la zampa di leone. Nella cassa lussurgese la fantasia dei motivi d'intaglio, più liberi di quelli barbaricini, è tutta concentrata nella cornice

 

 

Epoca: 
fine'700 primi'800
Antico: 
si
€2.000,00
Provenienza: 
sardegna
Restaurato: 
si
Materiale: 
castagno

Iscriviti alla nostra newsletter!

Abbonamento a Feed Newsletter Antichità Il Negozietto